Ultime notizie AC

Newsletter








Settore Giovani 08 09
Insieme...sulle orme di San Paolo PDF Stampa E-mail
Lunedì 18 Maggio 2009 20:32

homesanpaolo.jpgChi è San Paolo? Questo il tema centrale del pellegrinaggio a Roma organizzato dalla Consulta Giovanile di Putignano in onore dell'Anno Paolino. Sotto la guida del parroco di S. Filippo Neri, don Roberto, il cammino ha visto la partecipazione non solo della nostra associazione, ma anche di associazioni provenienti da altre parrocchie della città. Due giorni intensissimi, 25 e 26 aprile, ci hanno permesso di seguire le orme dell'Apostolo delle genti, ripercorrendo quelle che la tradizione vuole essere le tappe fondamentali della sua predicazione e del martirio. Dopo una prima notte in pullman, il nuovo giorno si è aperto con la Santa Messa, celebrata nella Chiesa di S. Paolo alla Regola, prima dimora romana del Santo. Sin da subito è stato evidente il senso di comunità creatosi all'interno del gruppo, ma non solo: proprio questa prima Messa ha visto la partecipazione di una comunità di Andria anch'essa in pellegrinaggio a Roma. Le tappe successive ci hanno portati alla chiesa di S. Maria in via Lata, con visita alla relativa cripta, e al Carcere Mamertino, dove S. Paolo provò la dura esperienza della prigionia senza mai dubitare del Signore. Consumato il pranzo a sacco nei pressi del Colosseo, siamo infine giunti alla Basilica di S. Pietro, dove commossi abbiamo visitato la tomba di Giovanni Paolo II e dei suoi predecessori. Dopo tanto camminare ecco arrivare il momento della sistemazione presso il Seminario dei Missionari del Preziosissimo Sangue in via Narni. Ristorati dall'ottima cena offerta dalle suore che gestiscono la struttura, abbiamo potuto goderci la passeggiata notturna per le vie romane, un'ottima occasione per rivedere il nostro viceparroco don Davide e il caro amico Matteo. Ancora una volta abbiamo avuto modo di socializzare, condividendo stanchezza e soddisfazioni, per poi goderci un meritato riposo. Anche il nostro ultimo giorno di pellegrinaggio è iniziato con la celebrazione eucaristica, dimostrazione concreta del nostro essere chiesa sulla scia della testimonianza di S. Paolo. Centro della seconda giornata sono stati invece i luoghi del martirio di S. Paolo, appunto il complesso abbaziale delle tre fontane. La pace naturale del luogo ben rifletteva il suo significato religioso per non parlare della sensazione di calma e serenità che suscitava in ognuno di noi. Altre tappe della giornata sono state la visita alla chiesa di S. Giovanni in Laterano e alla basilica di S. Paolo Fuori le Mura con la rappresentazione dei papi da S. Pietro a Benedetto XVI. Subito dopo è cominciato il viaggio di ritorno, accompagnato dai canti di Mariolina e dalle nostre impressioni sul viaggio, dai quali traspariva una grande euforia e una profonda riflessione. Gli affanni, i sorrisi,gli scherzi, i confronti, la grandiosità di Roma e la sacralità dei luoghi paolini sono i ricordi che più porterò con me, che in soli due giorni ci hanno fatto maturare non solo nella fede, ma anche nella vita.