Ultime notizie AC

Newsletter








Settore Giovani
Dà parola ai tuoi passi! PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Giovedì 06 Agosto 2009 12:12
XXIX Marcia Francescana 2009

marcia-francescana-home Nel nostro camminare, nel fare un passo dopo l'altro, spesso ci capita di percorrere strade che invece di avvicinarci alla meta, allungano la distanza rispetto all'obiettivo.
Questo capita quando ci adagiamo in soste inutili, o quando camminiamo solo perchè spinti dalla paura, dallo sconforto, dalla delusione.
Noi (Valentina, Claudio e Nadia), questi giorni, abbiamo imparato a camminare nell'essenziale, avendo come meta comune un pensiero ininterrotto: la PAROLA DI DIO, la voglia di incontrarlo non solo in questa circostanza straordinaria ma soprattutto di renderlo visibile nella nostra umile esistenza quotidiana.
Abbiamo imparato che non si può gareggiare da soli nella corsa della vita, che non si può fare a meno degli altri e dello sguardo misericordioso di un Dio che sempre perdona, ti ama e ti viene a cercare quando sei nel peccato.

Lui ama i nostri limiti, i nostri affanni e con la Sua mano ci solleva e ci rende più forti, se siamo capaci di affidarci al Suo nome.
Il 2 agosto, "Giorno del perdono"dopo tanto faticare, abbiamo ricevuto l'indulgenza attraversando insieme, mano nella mano, la Porziuncola, "casa" di S. Francesco, divenendo cosi uomini e donne rinnovati nella fede.

Ora il nostro camminare non è più senzameta. Ora i nostri passi devono tenere fisso lo sguardo di Gesù e devono essere capaci di testimoniare agli altri, senza nessuna parola, ma con il nostro vivere, che siamo figli di un unico Padre, nelle cui mani affidiamo la nostra vita.
Vi lasciamo qui una preghiera che noi abbiamo ricevuto nella veglia... fatela vostra, come ringraziamento al nostro Dio e come obiettivo da seguire:

"Signore Gesù, mia vita, mio tutto,
tu mi chiedi di dare gratuitamente
quando gratuitamente mi hai donato.
Aiutami a condividere con gli altri i doni ricevuti
nello spirito del dialogo
e dell'accoglienza reciproca.
Fa che io riesca a farmi prossimo
per tutti coloro cui tu mi invii,
specialmente i più deboli e bisognosi
e quelli che sono più difficili da amare.
Aiutami ad essere sobrio
cercando in tutto l'essenziale,
che piace a Te e mi fa vicino ai Tuoi poveri,
liberandomi da maschere e difese.
Aiutami a testimoniare con passione e generosità
la bellezza del dono che tu hai fatto a me,
insieme a tutti coloro che vivono l'ansia missionaria
per il Tuo Regno.
Amen."